News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

Crisi del debito si precipita - Incide sui prezzi petroliferi

20.09.2011

Con il declassamento del credito d'Italia un altro paese è al centro della crisi
del debito. L' Italia è la terza più grande economia in Europa. Anche la situazione
in Grecia si aggrava. La situazione economica in Europa fa si che esiste un
incertezza nei mercati. I prezzi del petrolio potrebbero inizialmente rimanere ai
livelli attuali e, quindi non saranno in grado di recuperare così in fretta.
A causa alla maggiore valuta Statunitense, l' olio combustibile per i consumatori
Svizzeri subirà un rialzo.

I prezzi del petrolio si sono spostati poco nei primi scambi. Un barile (159 litri)
di Brent Mare del Nord per consegna a novembre costava martedì 109,32 dollari nei
primi scambi ed è quindi più di 18 centesimi rispetto il lunedì alla chiusura
delle contrattazioni. Un barile di West Texas Intermediate (WTI) per consegna a
ottobre costava 85,70 dollari, quale corrisponde al livello del giorno precedente.

Un controllo regolare della cisterna è sempre importante. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per ottenere un’offerta per olio combustibile oppure per diesel, clicchi il seguente link:

Olio combustibile - Offerta / Ordinazione

Diesel - Offerta / Ordinazione

1 USD = CHF 0.8826
Situazione: 20.09.2011, prossimo aggiornamento: 21.09.2011

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; L’andamento di questo prodotto domina di norma anche i prezzi dell’olio combustibile, del diesel e della benzina. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2017 Migrol SA