News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

Prezzi del petrolio nuovamente al rialzo

04.09.2012
In seguito alle speculazioni, la Banca centrale europea (BCE) deve acquistare nuovi
obbligazioni dello stato per aiutare l'euro.

Questa è solo una delle molte speculazioni che stanno facendo il giro sulle misure
di contenimento della crisi del debito dell'euro.
 
Il prezzo del petrolio è sempre più spinto verso l'alto perché  il mercato spera in  un
miglioramento della situazione economica globale e in una risposta positiva.
Quando l'economia va bene i negozianti comprano e, i prezzi salgono parallelo allo
stato d'animo d’acquisto.
 
Nei primi scambi il costo di un barile (159 litri) di Brent del Mare del Nord per
consegna nel mese di ottobre costava 116,50 dollari. Sono 30 centesimi in
più rispetto il giorno precedente. Dall'inizio della settimana, il prezzo del barile
è aumentato di circa due dollari. Stamattina un barile di USA West Texas Intermediate (WTI)
è rincarato di 78 centesimi a 97,25 dollari.

Consigliamo un regolare controllo della cisterna specialmente in questa stagione. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per visualizzare il prezzo attuale dell'olio combustibile tramite un'offerta online, la invitiamo a cliccare il seguente link:

Olio combustibile-Offerta / Ordine

1 USD = CHF 0.9524
Situazione: 04.09.2012, prossimo aggiornamento: 05.09.2012

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; lo sviluppo del prezzo di questo prodotto di solito determina anche i prezzi dell’olio combustibile e dei carburanti. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2017 Migrol SA