News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

Prezzo del petrolio dovrebbe scendere - invece sale ulteriormente

11.10.2012
I prezzi del petrolio sono leggermente aumentati questa mattina. Un ulteriore sostegno
è arrivato da ultimo da parte del dollaro, che è in diminuzione.
Dall'altra parte ci sono i magazzini pieni e la relativamente debole richiesta. Anche le
prospettive economiche sono in realtà piuttosto contro l'aumento dei prezzi del petrolio.
Tuttavia, ieri il mercato del petrolio ha registrato ancora un aumento verso l'alto.
Il desiderato forte contro-movimento non è ancora in vista.
 
Forte offerta - debole richiesta
 
Ieri sera, l'American Petroleum Institute ha registrato un aumento delle scorte di petrolio
di 1,6 milioni di barili. Una tendenza analoga è prevista per il rapporto settimanale del
Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti, che sarà pubblicato a partire dalle ore 17,00.
Una tale offerta così forte e allo stesso tempo debole richiesta, solitamente provvede
prezzi in diminuzione. Ieri il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti ha rivisto la sua
previsione per il consumo medio giornaliero di benzina per quest'anno di 8,73 a 8,72
milioni di barili in meno. Il confronto del 2011 era ancora di 8,75 milioni di barili.
 
Il recente un rapporto dell'OPEC ha annunciato una richiesta più debole. Questo sviluppo ha
portato ad una ulteriore espansione della differenza di prezzo tra il WTI Uniti e Brent del
Mare del Nord. Nonostante la maggiore qualità il costo del petrolio USA costa attualmente
23,33 dollari in meno rispetto il Brent.
 
Da ultimo, il recente supporto è stato fornito dal dollaro, che è ancora una volta
leggermente più debole. Questo rafforza la richiesta dalle regioni al di fuori dell'area
del dollaro. Un contrappeso rappresentano i mercati azionari dell'Asia, quali erano deboli,
incidendo sull'atmosfera del mercato petrolifero. Nel pomeriggio, il governo
degli Stati Uniti pubblicherà i dati relativi alle nuove giacenze dei magazzini nazionali 
della materia prima e i prodotti petroliferi. A causa di una festività all'inizio della
settimana, i dati saranno resi noti un giorno più tardi del solito.
 
Al mattino, il costo di un barile (159 litri) di Brent del Mare del Nord con consegna a
novembre costava 114,93 dollari USA. Sono 60 centesimi in più rispetto il mercoledì.
Il prezzo di un barile di USA WTI (West Texas Intermediate) è aumentato di 25 centesimi
a 91,50 dollari. Ieri, i prezzi del petrolio erano aumentati in modo significativo.
Tuttavia, c'era un leggero contro movimento per le solite ragioni di correzione.
 

Un controllo regolare della cisterna è sempre importante. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per ottenere un’offerta per olio combustibile oppure per diesel, clicchi il seguente link:

Olio combustibile - Offerta / Ordinazione

Diesel - Offerta / Ordinazione

1 USD = CHF 0.9399
Situazione: 11.10.2012, prossimo aggiornamento: 12.10.2012

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; L’andamento di questo prodotto domina di norma anche i prezzi dell’olio combustibile, del diesel e della benzina. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2017 Migrol SA