News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

Nei primi scambi i prezzi del petrolio sono scesi

19.11.2013
Martedì scorso, i prezzi del petrolio sono scesi leggermente
nei primi scambi. Per le diminuzini sono stati menzionati due fattori.
Da un lato, l'approvvigionamento di petrolio molto elevato, invecve
la richiesta è più contenuta. D'altra parte, circolano voci che la Fed,
riduce al minimo i suoi acquisti di obbligazioni prima del previsto.
L'influente banchiere della Banca centrale USA William Dudley, si dimostra
fiducioso per lo sviluppo economico degli Stati Uniti.
Informazioni su un possibile progetto della Fed potrebbe comunicare oggi
il presidente uscente della Federal Reserve Ben Bernanke.

Nei primi scambi, il prezzo è sceso per un barile (159 litri) di Brent
del Mare del Nord di 0,4 per cento a 108,07 dollari. Un barile di USA
West Texas Intermediate (WTI) con consegna a dicembre è sceso di
27 centesimi a 92,76 dollari.
 

Un controllo regolare della cisterna è sempre importante. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per ottenere un’offerta per olio combustibile oppure per diesel, clicchi il seguente link:

Olio combustibile - Offerta / Ordinazione

Diesel - Offerta / Ordinazione

1 USD = CHF 0.9128
Situazione: 19.11.2013, prossimo aggiornamento: 20.11.2013

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; L’andamento di questo prodotto domina di norma anche i prezzi dell’olio combustibile, del diesel e della benzina. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2017 Migrol SA