News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

Venerdi prezzi in aumento.

03.10.2014
Giovedi i prezzi sono scesi ed ora tendono a salire. Si tratta del primo segnale di ripresa dopo diversi giorni di abbassamenti. Gli esperti commentano la situazione come una contro tendenza dopo un periodo di prezzi relativamente bassi.
Un barile di Brent per fornitura a novembre costa 93.89$, +47 centesimi. Il prezzo per un barile di WTI costa 91.61$, +60 centesimi.
I prezzi sono ad un buon livello come nel 2012. L’ offerta è forte e l’ approvvigionamento dei principali paesi è costante. L’ OPEC garantisce una politica per la stabilità dei prezzi. Attualmente non è prevista alcuna provvedimento. In Arabia Saudita i prezzi sono stati abbassati per rafforzare la loro parte di mercato . Una riduzione della produzione non è in programma per il momento. Negli USA anche la produzione è costante . L’ importazione di greggio negli USA continua a scendere.
La bassa richiesta influenza i prezzi favorendo una riduzione.
 

Consigliamo un regolare controllo della cisterna specialmente in questa stagione. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per visualizzare il prezzo attuale dell'olio combustibile tramite un'offerta online, la invitiamo a cliccare il seguente link:

Olio combustibile-Offerta / Ordine

1 USD = CHF 0.9541
Situazione: 03.10.2014, prossimo aggiornamento: 04.10.2014

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; lo sviluppo del prezzo di questo prodotto di solito determina anche i prezzi dell’olio combustibile e dei carburanti. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2017 Migrol SA