News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

Prezzi del petrolio provvisoriamente stabili

03.12.2014
Mercoledì i prezzi del petrolio sono stabili. Dopo la riunione
dell'organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC),
settimana scorsa i prezzi erano fortemente sotto pressione. 
 
Un barile di petrolio (159 litri) di North Sea Brent costava al mattino 70,69 dollari.
Erano 15 centesimi in più rispetto al giorno precedente. Il prezzo di un barile
di riferimento American West Texas Intermediate (WTI) è salito di 36 centesimi
a 67,24 dollari.
 
Nonostante la ripresa, i prezzi del petrolio si trovano tuttora l'otto per cento
sotto il livello prima della riunione dell'OPEC, giovedì scorso. Gli Stati membri avevano
deciso di non tagliare la capacità produttiva. Così, la produzione di petrolio rimane
costantemente elevata e incide sui prezzi verso il basso. In primo luogo, l'Arabia Saudita
non vuole sapere di tagli alla produzione. In considerazione alla crescente produzione di olio
scisto dei produttori statunitensi, il più grande produttore OPEC vuole difendere la propria
quota di mercato.
 
Alcuni paesi stanno già soffrendo per il prezzo del petrolio. Venezuela, per esempio,
è fortemente dipendente dei ricavi delle vendite di petrolio. Nell'attuale crisi economica,
il calo dei prezzi del petrolio è un ulteriore carico. In Russia, la situazione è simile.
Il petrolio è il principale prodotto di esportazione del paese. Con la caduta dei prezzi,
cedono anche le entrate di valuta estera.
 
Martedì scorso, l'Iraq e la regione del Kurdistan hanno concluso un accordo sulle
esportazioni di petrolio. Di conseguenza, Kurdistan continuerà a esportare 250.000 barili di
petrolio al giorno. Dopo un anno di blocco politico questa decisione potrebbe stimolare
ulteriormente la tendenza al ribasso dei prezzi del petrolio. L'accordo entra in vigore
il 1° gennaio 2015.
 
I recenti avvenimenti potrebbero indicare un nuovo calo dei prezzi del petrolio.
Con l'inizio dell'inverno, in Svizzera si potrebbe verificare un improvviso rialzo
dei prezzi, a causa di un aumento della richiesta. Pertanto, la speculazione su un nuovo
calo dei prezzi del petrolio è da prendere con cautela.
 
 
 
 
 
 

Consigliamo un regolare controllo della cisterna specialmente in questa stagione. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per visualizzare il prezzo attuale dell'olio combustibile tramite un'offerta online, la invitiamo a cliccare il seguente link:

Olio combustibile-Offerta / Ordine

1 USD = CHF 0.9721
Situazione: 03.12.2014, prossimo aggiornamento: 04.12.2014

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; lo sviluppo del prezzo di questo prodotto di solito determina anche i prezzi dell’olio combustibile e dei carburanti. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2016 Migrol SA