News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

Il prezzo del petrolio nel corso del fine settimana è di nuovo diminuito

01.02.2010

Il prezzo del petrolio nel corso del fine settimana è di nuovo diminuito

I prezzi del petrolio sono ancora una volta diminuiti a causa della persistente richiesta
dagli USA. Nel primo commercio si è pagato per un barile di petrolio della qualità WTI
con consegna in marzo 2010 ancora 72,65 dollari. Il prezzo del petrolio è stato quindi
di circa 24 cts (WTI) e 26 cts (Brent) inferiore rispetto ala fine della settimana.
Il risultato sorprendentemente positivo degli prodotto del Interno nel quarto trimestre ha
provveduto solo per una lieve ripresa. L'aumento del 5,7% che è stata significativamente
più elevata rispetto alla previsione del 4,8%, alimenta la speranza di una ripresa della
richiesta di petrolio. La ragione principale è stata, tuttavia, la lenta riduzione degli
stock.
Secondo gli operatori si è ridotta la domanda di petrolio negli ultimi quattro settimane di
circa il 2%. L'economia statunitense si sta riprendendo costantemente dopo l'anno scorso.


Consigliamo un regolare controllo della cisterna specialmente in questa stagione. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per visualizzare il prezzo attuale dell'olio combustibile tramite un'offerta online, la invitiamo a cliccare il seguente link:

Olio combustibile-Offerta / Ordine

1 USD = CHF 1.0611
Situazione: 01.02.2010, prossimo aggiornamento: 02.02.2010

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; lo sviluppo del prezzo di questo prodotto di solito determina anche i prezzi dell’olio combustibile e dei carburanti. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2017 Migrol SA