News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

I prezzi del petrolio sono scesi leggermente mercoledì

23.11.2016

Il movimento verso l'alto ha già perso le forze
dopo una sola settimana, anche se ieri i prezzi del petrolio
hanno registrato un leggero aumento.
Sono sorti i primi dubbi, se l'Iran come promesso, mantiene
fede su un eventuale accordo preso con l'OPEC.

Inoltre, la Nigeria, Libia e Iraq saranno esentati da una
restrizione della produzione. Ancora non è chiaro, se la base
per le diminuzioni sono gli ufficiali quantitativi dell'OPEC,
oppure sono prese in considerazione i singoli paesi
produttori.
Tra le due notizie ci sono grandi differenze.
La scorsa notte, l'API ha rilasciato gli ultimi dati d'inventario
degli Stati Uniti per i prodotti petroliferi. Questi mostrano
rispetto alla settimana precedente una lieve diminuzione delle
riserve del petrolio di 1,3 milioni di barili. Gli esperti hanno
previsto un aumento dello stock di 0,3 milioni di barili.
L'EIA pubblicherà la sua relazione oggi.

Un controllo regolare della cisterna è sempre importante. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per ottenere un’offerta per olio combustibile oppure per diesel, clicchi il seguente link:

Olio combustibile - Offerta / Ordinazione

Diesel - Offerta / Ordinazione

1 USD = CHF 1.0107
Situazione: 23.11.2016, prossimo aggiornamento: 24.11.2016

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; L’andamento di questo prodotto domina di norma anche i prezzi dell’olio combustibile, del diesel e della benzina. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2017 Migrol SA