News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

I prezzi del petrolio sono scesi il mercoledì

07.12.2016

Oggi i prezzi nei primi scambi sono diminuiti.
C'è scetticismo sul fatto che la recente decisione
dell'OPEC sui i tagli potrebbe fermare
l'eccesso del petrolio. L'OPEC e la Russia hanno prodotto
nel mese di novembre un nuovo record.

Anche dalla Nigeria è prevista una maggiore produzione entro
la fine dell'anno. Inoltre, negli Stati Uniti è aumentato il
numero di trasportatori. Le cifre che sono state pubblicate
dall'API ieri, hanno mostrato una diminuzione superiore di
petrolio. Invece le giacenze sono nettamente in aumento.
Questo pomeriggio saranno pubblicati i dati d'inventario.

Attualmente i prezzi del petrolio tendono leggermente meno forti.
Per un barile di petrolio del Mare del Nord della varietà Brent
si paga 22 centesimi in meno.

Un controllo regolare della cisterna è sempre importante. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per ottenere un’offerta per olio combustibile oppure per diesel, clicchi il seguente link:

Olio combustibile - Offerta / Ordinazione

Diesel - Offerta / Ordinazione

1 USD = CHF 1.0099
Situazione: 07.12.2016, prossimo aggiornamento: 08.12.2016

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; L’andamento di questo prodotto domina di norma anche i prezzi dell’olio combustibile, del diesel e della benzina. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2017 Migrol SA