News di mercato sul prezzo del petrolio: archivio

La guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti continua influenzare i prezzi del petrolio

24.07.2018

Le quotazioni del petrolio hanno iniziato ieri la nuova settimana come avevano terminato la precedente, al rialzo. Le ragioni dei prezzi al rialzo erano le minacce reciproche tra Stati Uniti e Iran. Il presidente iraniano Rouhani minaccia di nuovo di bloccare lo stretto di Hormuz. Il presidente degli Stati Uniti Trump ha twittato di nuovo a modo suo dimostrando aggressivita’. Tuttavia il movimento al rialzo è stato limitato perché la minaccia della guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti continua a pesare sui prezzi del petrolio.

  Stasera, l'American Petroleum Institute (API) pubblicherà gli ultimi dati relativi alle scorte petrolifere degli Stati Uniti dopo la chiusura della Borsa di New York. Gli esperti stimano che lo stoccaggio di petrolio greggio è diminuito di 3,2 milioni di barili rispetto alla settimana precedente. Gli inventari dei prodotti derivati sono stimati essere praticamente invariati.

Un controllo regolare della cisterna è sempre importante. Ordini per tempo questo importante servizio. Per forniture urgenti (sono possibili dei supplementi) si metta in contatto con noi al numero 0844 000 000.

Per ottenere un’offerta per olio combustibile oppure per diesel, clicchi il seguente link:

Olio combustibile - Offerta / Ordinazione

Diesel - Offerta / Ordinazione

1 USD = CHF 0.9932
Situazione: 24.07.2018, prossimo aggiornamento: 25.07.2018

Le notizie di mercato si riferiscono allo sviluppo dei prezzi del petrolio. Il petrolio degli Stati Uniti è considerato un prodotto di riferimento a livello mondiale; L’andamento di questo prodotto domina di norma anche i prezzi dell’olio combustibile, del diesel e della benzina. L’andamento effettivo del prezzo in Svizzera tuttavia, può variare a causa di numerosi fattori concomitanti come i costi del trasporto, il trasporto via Reno non sempre disponibile e la quotazione del dollaro.

Copyright © 2018 Migrol SA