Informazioni di mercato  I prezzi del petrolio continuano a fluttuare fortemente

Senza alcun motivo apparente, i prezzi del petrolio hanno perso molto terreno nelle ultime contrattazioni di ieri. Tuttavia, questo non significa che la tendenza al rialzo dei prezzi dell'energia si sia arrestata.
Il fatto che i prezzi siano scesi significativamente in considerazione della situazione dell'offerta ha a che fare con le crescenti preoccupazioni per l'incombente recessione: i dati economici ampiamente deludenti fanno aumentare i timori di recessione in tutto il mondo. Se la crisi economica dovesse diventare realtà, è probabile che la domanda di petrolio crolli e la domanda e l'offerta potrebbero quindi convergere nuovamente. Tuttavia, c'è un altro modo in cui la domanda e l'offerta potrebbero tornare in equilibrio, la Russia sta tornando a fornire più greggio. Nonostante il boicottaggio dell'UE, questo non è del tutto escluso, la Cina potrebbe essere un possibile acquirente (Pechino si è già presentata in passato come alternativa acquistando petrolio iraniano). L'UE sta ancora cercando di sostituire la minaccia di perdita totale del gas russo, chi ne ha la possibilità passerà dal gas al gasolio per riscaldamento in vista dell'inverno. Questo potrebbe dare un'ulteriore spinta al prezzo del gasolio da riscaldamento. Questa sera verranno pubblicati i dati sulle scorte API, con un giorno di ritardo a causa della festività statunitense. Si prevede una leggera riduzione delle scorte di greggio.

1 USD = 0.9676

Aggiornamento: 6.7.2022, Prossimo aggiornamento: 7.7.2022

Le news di mercato si occupano dell’andamento delle quotazioni internazionali del petrolio greggio e dei prodotti petroliferi. L’andamento effettivo dei prezzi in Svizzera può variare anche a causa di altri fattori, come i costi di trasporto, il trasporto fluviale sul Reno o il tasso di cambio del dollaro. Le news di mercato si occupano dell’andamento delle quotazioni internazionali del petrolio greggio e dei prodotti petroliferi.