La soluzione standard MoPEC - Risanamento con generatori di calore a energia fossile di Swisstherm


MuKEn Standardlösung

Conformemente ai requisiti del «Modello di prescrizioni energetiche dei Cantoni» 2014 (MoPEC), in futuro in caso di sostituzione di un riscaldamento a olio o a gas il 10% del fabbisogno di calore dovrà essere coperto da energie rinnovabili o risparmiato mediante isolamento termico. Con la soluzione standard n. 7, MoPEC offre la possibilità di sfruttare il calore ambiente per la produzione di acqua calda e il sole per la produzione di energia. Sostituendo una caldaia a olio combustibile è possibile ottenere una parte del calore da fonti rinnovabili. Swisstherm lo può realizzare con la soluzione standard n. 7.

 

Soluzione standard n. 1

Collettori solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria:

Superficie pari almeno al 2% della superficie di riferimento energetico
Per es. casa monofamiliare di 200 m2
200 m2 x 0.02 = 4 m2

Il sole scalda il fluido contenuto nel circuito dei collettori solari. Tramite gli scambiatori di calore questa energia riscalda l’acqua sanitaria o l’acqua per il riscaldamento. In inverno o in caso di scarso irraggiamento il generatore di calore a energia fossile si occupa del riscaldamento, o di una parte di esso. L’impianto solare termico aggiuntivo richiesto deve avere una superficie pari almeno al 2% della superficie di riferimento energetico. In questo caso, un impianto solare termico adeguato ha una superficie di 4 m2, che corrisponde a 2 collettori e a una potenza termica di ca. 1000 W. Con un impianto simile e un boiler solare da 400 l, è possibile coprire con il sole fino al 60% del fabbisogno di acqua calda di una famiglia di 4 persone.

Vantaggi

  • Soluzione facile
  • Soddisfa i requisiti MoPEC 2014
  • Utilizzo diretto di energie rinnovabili
  • Soluzione generalmente conveniente per case plurifamiliari

 

Soluzione standard n. 7

Pompa di calore elettrica per la produzione di acqua calda sanitaria e impianto fotovoltaico con potenza di almeno 5 WP per m2 di superficie di riferimento energetico.

Potenza minima 5 WP per superficie di riferimento energetico
Per es. casa monofamiliare di 200 m2
200 m2 x 5 WP = 1000 WP

La pompa di calore ricava il calore per l’acqua calda dall’aria. In inverno il sistema di riscaldamento fornisce il supporto necessario. L’impianto fotovoltaico aggiuntivo richiesto deve avere una potenza di almeno 5 Watt per metro quadrato di superficie di riferimento energetico. In questo caso, un impianto fotovoltaico adeguato ha 3.48 kWP, che corrisponde a 12 moduli e occupa uno spazio di 20 m2.

Vantaggi

  • Soluzione facile
  • Soddisfa i requisiti MoPEC 2014
  • Aumenta il grado di autosufficienza
  • Soluzione generalmente conveniente per case plurifamiliari
  • Soluzione con pompa di calore
  • Durata di vita di oltre 20 anni
Copyright © 2018 Migrol SA