Risanamento del riscaldamento la soluzione standard MoPEC

Il MoPEC regola il risanamento orientato al futuro di sistemi termici con combustibili fossili. Swisstherm realizza le corrispondenti soluzioni standard in modo ottimale.

Il MoPEC* è un documento della Conferenza dei direttori cantonali dell’energia (EnDK) e costituisce la base per la legislazione cantonale in materia di energia. Ogni Cantone decide autonomamente quando e quali parti del MoPEC devono essere legalmente vincolanti. I singoli Cantoni possono anche imporre requisiti energetici addizionali.

I requisiti possono essere soddisfatti nei seguenti modi:

  • Applicazione di una delle 11 soluzioni standard previste
  • Certificazione dell’edificio ai sensi dello standard Minergie
  • Raggiungimento della classe D dell’efficienza energetica complessiva CECE**

* = Modello di prescrizioni energetiche dei Cantoni
** = Certificato energetico cantonale degli edifici

 

 

 

11 soluzioni standard

11 soluzioni cosiddette standard offrono diverse possibilità per soddisfare i requisiti MoPEC 2014.

Essi prevedono che in futuro, nella sostituzione di sistemi di riscaldamento a olio combustibile e a gas, il 10% del fabbisogno termico

In linea generale, sono possibili quattro diversi approcci - vedere il grafico sottostante.

I tre approcci illustrati di seguito si basano su vettori energetici fossili per la produzione di calore:

  • Sfruttamento dell’irraggiamento solare per la produzione di acqua calda.
  • Ricambio d’aria realizzato mediante ventilazione meccanica controllata (VMC) con recupero di calore.
  • Efficienza energetica migliorata mediante interventi all’involucro edilizio. 

Se il calore viene generato con fonti di energia rinnovabile, è possibile scegliere tra le tecnologie indicate nel grafico.

 

 

 

Con i prodotti di Swisstherm la aiutiamo a realizzare le soluzioni standard MoPEC 1, 2, 3, 7 e 10 descritte di seguito.

  • Collettori solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria

    Superficie pari almeno al 2% della superficie di riferimento energetico
    Per es. casa monofamiliare di 200 m2
    200 m2 x 0,02 = 4 m2

    Il sole scalda il fluido contenuto nel circuito dei collettori solari. Tramite gli scambiatori di calore questa energia riscalda l’acqua sanitaria o l’acqua per il riscaldamento. In inverno, o in caso di scarso irraggiamento, il generatore di calore a energia fossile si occupa del riscaldamento, o di una parte di esso. L’impianto solare termico aggiuntivo richiesto deve avere una superficie pari almeno al 2% della superficie di riferimento energetico. In questo caso, un impianto solare termico adeguato ha una superficie di 4 m2, che corrisponde a 2 collettori e a una potenza termica di ca. 1000 W. Con un impianto simile e un boiler solare da 400 l, è possibile coprire con il sole fino al 60% del fabbisogno di acqua calda di una famiglia di 4 persone.

    Vantaggi

    • Soluzione facile
    • Soddisfa i requisiti MoPEC 2014
    • Utilizzo diretto di energie rinnovabili
    • Soluzione generalmente conveniente per case plurifamiliari
    • È sufficiente una piccola superficie del tetto
    • Valore aggiunto locale elevato
  • Riscaldamento a legna per la produzione principale di calore

    Questa soluzione soddisfa i requisiti relativi alle energie rinnovabili in caso di sostituzione del generatore di calore con un riscaldamento a legna.

    Il requisito che non consente il riscaldamento puramente elettrico dell’acqua può essere soddisfatto dalle seguenti misure:

    • Impiego di un boiler alimentato a pompa di calore
    • Riscaldamento dell’acqua calda durante il periodo di riscaldamento attraverso il generatore principale di calore

    Vantaggi

    • Minori emissioni di CO2
    • Indipendenza dal fornitore di energia
    • Possibilità di un elevato livello di temperatura -> Impiego in vecchi edifici
  • Pompa di calore elettrica per il riscaldamento e la produzione di acqua calda durante tutto l’anno

    La soluzione soddisfa i requisiti relativi alle energie rinnovabili in caso di sostituzione del generatore di calore con una pompa di calore elettrica per il riscaldamento e l’acqua calda. L’acqua calda può essere prodotta da un boiler proprio alimentato a pompa di calore.

    Vantaggi

    • Elevata efficienza energetica
    • Facile funzionamento
    • Facilmente combinabile con un impianto fotovoltaico
  • Pompa di calore elettrica per la produzione di acqua calda sanitaria e impianto fotovoltaico con potenza di almeno 5 WP per m2 di superficie di riferimento energetico

    Potenza minima 5 WP per superficie di riferimento energetico
    Per es. casa monofamiliare di 200 m2
    200 m2 x 5 WP = 1000 WP

    La pompa di calore ricava il calore per l’acqua calda dall’aria. In inverno il sistema di riscaldamento fornisce il supporto necessario. L’impianto fotovoltaico aggiuntivo richiesto deve avere una potenza di almeno 5 Watt per metro quadrato di superficie di riferimento energetico. In questo caso, un impianto fotovoltaico adeguato ha 3.48 kWP, che corrisponde a 12 moduli e occupa uno spazio di 20 m2.

    Vantaggi

    • Soluzione facile
    • Soddisfa i requisiti MoPEC 2014
    • Aumenta il grado di autosufficienza
    • Soluzione generalmente conveniente per case plurifamiliari
    • Durata di vita di oltre 20 anni
  • Generatore di calore di base a energie rinnovabili e caldaia bivalente a combustibili fossili per i picchi di carico

    Il generatore di calore di base può essere utilizzato come unica fonte di riscaldamento per ca. l’80% del tempo. Ma non appena le temperature scendono sotto una determinata soglia occorre utilizzare anche una caldaia per i picchi di carico. Questa caldaia supporta il generatore di calore di base durante la produzione di calore.

    La soluzione 10 soddisfa i requisiti relativi alle energie rinnovabili per la produzione di calore utilizzando energie rinnovabili con un generatore di calore di base. Il generatore di calore di base deve fornire almeno il 25% del calore necessario.

    Esempio:

    • Generatore di calore di base: pompa di calore o caldaia a pellet
    • Picchi di carico: olio combustibile o riscaldamento a gas

    Vantaggi

    • Soluzione individuale
    • Affidabilità grazie a due sistemi
    • Elevate temperature di mandata -> Impiego in vecchi edifici

Incaso di domande o  incertezze, si metta in contatto con noi

Luca Broch e il suo team

Servizio clienti e soluzioni energetiche
Migrol SA
Badenerstrasse 569
8048 Zurigo
energie@migrol.ch