Consulenza energetica , Energia rinnovabile

Impianti mini-eolici energia eolica per tutti

Chi non vuole spaventare i vicini con l’installazione di un palo alto 150 metri per la sua indipendenza energetica futura, può iniziare con un impianto mini eolico. Questo è ideale per uso domestico e per i luoghi “off the grid”, come rifugi di montagna o campeggi.

Gli impianti mini eolici possono produrre energia in luoghi non ancora raggiunti dall’infrastruttura elettrica. Il loro principio di funzionamento è come quello di una turbina eolica grande. Mediante un rotore, l’energia del vento viene condotta attraverso un albero e una trasmissione al generatore elettrico. Dopo che l’energia prodotta è stata adeguata all’energia di rete, la si può consumare oppure introdurre nella rete con rimunerazione per l’immissione in rete di energia.

In caso di consumo proprio, è necessario in aggiunta una batteria che accumuli l’energia eolica e che intervenga in caso di bisogno.

Diversi impianti mini eolici

A seconda delle dimensioni e dell’esecuzione dell’impianto, la potenza nominale è compresa tra 300 e 1500 W e anche i costi sono contenuti, a partire da 500 CHF per rotore. Inoltre, gli impianti eolici si differenziano tra quelli con asse orizzontale e quelli con asse verticale. Mentre le grandi turbine eoliche esistono soltanto in un’esecuzione, per gli impianti mini eolici ci sono tre varianti:

Gli impianti eolici con rotore multiplo sono quelli più utilizzati e funzionano come i loro fratelli maggiori. Ci sono rotori con tre, quattro o cinque pale, anche se gli impianti tripala sono i più efficienti. Sono molto popolari in quanto sono anche molto silenziosi, hanno un grado di efficienza elevato e una durata di ca. 25 anni.

Iniziano a girare già in presenza di vento con una velocità di 3 m/s e dispiegano la loro piena prestazione con un vento superiore a 10 m/s. Con velocità superiori a 25 m/s vengono protetti dal vento mediante una regolazione delle pale del rotore per evitare danni dovuti alle forti forze centrifughe.

Il rotore Darrieus è stato inventato nel 1925 dal francese Georges Darrieus e successivamente brevettato. É dotato di un’asse verticale che consente di posizionare il motore e il generatore per terra. Il rotore è composto da diverse pale curve disposte ad arco, fissate su un’asse girevole verticale che ruota sempre, indipendentemente dalla direzione da cui proviene il vento.

Gli svantaggi dei rotori Darrieus sono la necessità di ampi spazi vicino a terra e il fatto che si avviano con difficoltà da soli o necessitano di velocità di vento elevate. Per partire il generatore può fungere da motore per portare il rotore a regime. Inoltre, le pale, in caso di vento forte non possono essere orientate in modo da non prendere vento, pertanto, tutta la struttura del rotore sopra la torre fino alla base deve essere realizzata in modo sufficientemente stabile.

Il rotore Savonius è stato inventato dal finnico Sigurd Savonius nel 1924. Anche questo possiede un’asse verticale ed è formato da due pale semicilindriche poste l’una contro l’altra in modo sfalsato e coperte sopra e sotto da due piastre circolari. Il rotore viene azionato e funziona indipendentemente dalla direzione in cui soffia il vento.

Inizia a rotare già con un velocità di vento di 2 m/s ed è molto silenzioso. Purtroppo il suo grado di efficacia è molto ridotto. Per questo motivo non viene praticamente mai usato per la produzione di energia, bensì spesso come azionamento per sistemi di ventilazione, pannelli pubblicitari autorotanti o giocattoli.

Prescrizioni relative al risparmio energetico nell’edilizia

Il regolamento edilizio viene stabilito da ciascun Cantone, pertanto anche le procedure di autorizzazione sono diverse. Inoltre, esiste un margine di discrezionalità e in ogni caso è necessario chiarire a priori secondo quali criteri gli impianti mini-eolici sono omologati. Spesso è sufficiente che il palo non sia troppo alto e il rotore non ostacoli la visuale.

Conclusione

A differenza degli impianti eolici, gli impianti mini-eolici possono offrire le massime prestazioni anche in assenza di condizioni ottimali, come l’orientamento del tetto o la sua angolazione, a condizione che soffi vento. E per le persone che voglio essere il più indipendenti possibile sono una valida aggiunta.

Commenti

Non ci sono ancora commenti.

I post più popolari Anche questi temi potrebbero interessarle