Impianti di riscaldamento, Calore

Riscaldatori Cui viene fatta una manutenzione regolare sono più efficienti

Anche se la legge Svizzera prevede che gli impianti a combustione siano controllati regolarmente, questo però non sostituisce la manutenzione.

Non appena si riscalda con combustibili liquidi o solidi, nel nostro paese deve passare periodicamente lo spazzacamino. Lo impone la legge! In questa occasione viene fatta la pulizia, controllata la sicurezza ma vengono anche misurate le perdite di gas di scarico e le emissioni e viene documentato il grado di rendimento. A livello pratico si tratta in realtà dei controlli ufficiali dell’impianto a combustione. Poi non ci si deve più preoccupare di niente. Convinzione errata: poiché la regolarità con cui devono essere eseguiti i controlli e che cosa viene veramente fatto è regolato in ogni cantone in modo diverso.

Prevenire è meglio che curare

I produttori consigliano anche di far eseguire di propria iniziativa la manutenzione degli impianti a combustione e delle pompe di calore una volta l’anno. Chi vuole stare tranquillo può stipulare un contratto di manutenzione. In questo modo, a seconda del tipo di riscaldamento, si possono controllare direttamente anche guarnizioni, valvole, filtri e allacciamenti e sostituire preventivamente le parti usurate. Infine, quando si stratta di riscaldamenti, prevenire è meglio che curare e sovente, grazie a un riconoscimento tempestivo, si evitano danni ingenti. Se ad esempio non si controlla la melma oleosa sul fondo della cisterna e non si esegue la pulizia della stessa, si mettono in pericolo cisterna e bruciatore.

Pulire, regolare, spurgare

Una manutenzione regolare aiuta però anche a mantenere la prestazione al massimo. È sufficiente uno strato di un millimetro di fuliggine sulle pareti della caldaia per far sì che il calore che passa dalla camera di combustione all’impianto di riscaldamento sia notevolmente inferiore: il fabbisogno energetico, in questi casi, può aumentare anche del 5 %. Quindi è particolarmente conveniente eseguire la pulizia preventivamente piuttosto che in ritardo.

Contemporaneamente, il professionista può regolare tutti i componenti e le loro impostazioni in modo che funzionino perfettamente, dalla caldaia, attraverso il bruciatore fino alla pompa. Per quanto riguarda la compensazione idraulica per una distribuzione ottimale del calore, esistono degli studi che affermano, che si può raggiungere un incremento dell’efficienza del 15 per cento. E una volta che il tecnico è già in casa, può anche fare piccoli aggiustamenti alla curva di riscaldamento e spurgare l’impianto. Lavori che altrimenti, generalmente, restano a carico del proprietario dell’impianto.

Anche il boiler necessita di manutenzione!
La manutenzione è fondamentale non solo per il riscaldamento ma anche per il boiler. Gli esperti raccomandano in questo caso un intervallo di tre - cinque anni. In questa occasione vengono sostituite le guarnizioni, rinnovata la protezione antiruggine e rimossi sporco e calcare, che possono rappresentare un problema igienico. Quest’ultimo è anche e soprattutto un veleno per l’efficienza: a causa di una cattiva trasmissione del calore, i costi possono aumentare anche del 15 per cento.

Qualora abbia domande sul tema Assistenza e manutenzione, restiamo volentieri a sua disposizione:

Luca Broch e il suo team

Servizio clienti e soluzioni energetiche
Migrol SA
Badenerstrasse 569
8048 Zurigo
energie@migrol.ch

I post più popolari Anche questi temi potrebbero interessarle